Mussolini a Salò - Il tramonto di un uomo Vedi a schermo intero

Mussolini a Salò - Il tramonto di un uomo

Venduto

Marco Innocenti

10,00 €

Disponibilità: Questo prodotto non è al momento disponibile


Avvisami quando disponibile

Venduto

Editore: Mursia
Anno di pubblicazione: 1996
Pagine: 152
Formato: 14x21
Condizioni: buone

 


Autunno 1943, sono passati pochi anni dall’Impero e sembra una vita. Mussolini, padre-padrone dell’Italia imperiale, è diventato il prestanome della Repubblica di Salò, un sopravvissuto, un uomo finito, pago della vita, in sosta vietata sulla strada che dal trionfo porta alla tragedia. Custodito in bacheca sul lago di Garda, oggetto, tra ulivi e cipressi, di una vuota venerazione, vive i suoi sessant’anni sconfitto leggendo un copione scritto a Berlino. E ripensando, come tanti vecchi, al bel tempo che fu. È stato leggenda, mito, canzone popolare, ora è un essere umano che porta con sé il proprio destino.
Ostaggio dei tedeschi, è un nome, un testimonial e un capro espiatorio. Stanco, insicuro, apatico, malato, ha un grande futuro dietro di sé. Il crollo della Repubblica «nera» rompe l’oziosa e amara routine di Gargnano. Arrestato come un ladro in fuga, muore in un freddo aprile senza primavera sullo sfondo di un lago gonfio di pioggia.
Dopo tanta estatica isteria, il destino impietoso gli riserva il dileggio, lo scempio, lo sputo. L’ultima adunata oceanica è in Piazzale Loreto. Una fine che lui, che era cinico ma non crudele, non avrebbe augurato al peggiore dei suoi tanti nemici.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi la tua intervista

Mussolini a Salò - Il tramonto di un uomo

Mussolini a Salò - Il tramonto di un uomo

Marco Innocenti

Scrivi la tua intervista

Fornitori

Produttori

    Compro libri usati a Livorno e Pisa